Ti trovi in: > Visualizzazione Scheda

Quarti Mario
1901/ 1974

Il padre Eugenio era stato il più illustre ebanista di epoca liberty: i mobili da lui disegnati e firmati, originali ed elegantissimi, sempre premiati alle esposizioni internazionali di arte decorativa, esaltati dalla critica italiana e straniera, contesi da una clientela altolocata, erano l'esempio più fulgido di un virtuosismo artigianale di buona tradizione e di talento artistico innovativo. Il piccolo laboratorio Quarti era diventato nel giro di pochi anni una rinomata e prestigiosa fabbrica, capace di far fronte a importanti e impegnative commesse. Eugenio, artista e amico di artisti, non aveva mai rinunciato a una perfezione artigianale, guidato da una autentica passione per il proprio mestiere più che dal desiderio di successo - per anni aveva insegnato gratuitamente all'Umanitaria - e fino alla fine si era battuto per mantenere alto il livello di qualità e di invenzione della sua produzione. Mario Quarti cresce in un ambiente culturalmente vivace e impara molto presto dal padre i segreti del mestiere. Studia al Politecnico di Milano e successivamente, in Francia e in Inghilterra, frequenta scuole di arte applicata. Nel 1926 vince un concorso per l'arredamento dei palazzi reali del Cairo e di Alessandria d'Egitto: realizza una serie di mobili 'bizantini " fastosissimi, scolpiti e decorati con tarsie policrome, dorature, incrostazioni di pietre colorate, applicazioni di bronzi cesellati e rami sbalzati, di genere orientalista, manifestando fin d'allora una notevole capacità di adeguamento ai desideri del committente. Non era legato - come scrive Guido Marangoni su « La Casa bella» nel giugno 1929 - « a quell'apostolato di modernità che chiudeva Eugenio Quarti nella estrinsecazione del proprio ingegno nel solo genere contemporaneo ». Alla morte del padre, nel 1929, Mario Quarti eredita l'azienda e rivela subito una forte tempra imprenditoriale. Ristruttura la fabbrica, assume nuovo personale - negli anni Trenta la « Quarti - mobili d'arte» conta duecento addetti e un numero sterminato di collaboratori esterni. Coltiva buoni rapporti con i più affermati architetti del momento - Ponti, Piacentini, Muzio, Buffa., Buzzi, Lancia, Belgioioso, Pulitzer - ed esegue, su loro progetti, singoli mobili e complessi arredamenti. Egli stesso disegna con mano felice un'infinità di arredamenti per privati o per enti pubblici. Cura l'architettura degli interni di banche, ministeri, uffici, navi, cinema e teatri, grandi alberghi, casinò. Il suo nome, come già quello del padre, diventa sinonimo di qualità ed efficienza. Nell'illustrare la produzione della propria azienda in un catalogo del 1934 egli così si esprime: «Ai più seri arredamenti di stile sono frammisti altri di carattere perfettamente moderno: resta pertanto bandito l'importato" stile '900 " e tutte le sue variazioni ». Quarti, un aristocratico dell'industria mobiliera, non può accettare che i suoi mobili ricchi d'invenzione, curati nelle rifiniture, giocati su sapienti contrasti di materiali o di venature, spesso intarsiati o decorati con applicazioni metalliche, di armoniose proporzioni, di linea leggera, di eleganza classica, vengano accomunati sotto l'etichetta « stile Novecento» agli ordinari mobili squadrati, massicci e pesanti in radica di noce, poveri ma pretenziosi che avevano invaso il mercato, proponendosi come simbolo effimero di modernità. Pur rinnovandosi di continuo, non è un innovatore. È un interprete del gusto del suo tempo attento a soddisfare le particolari esigenze della sua altolocata clientela. E' costretto a interrompere la propria attività nel 1968 per motivi di salute. Muore nel 1974.


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri e di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa. Proseguendo la navigazione nel sito o cliccando su chiudi acconsenti all'uso dei cookie.

Questo sito web è conforme alla normativa sull'uso dei cookie.
Per fornire in modo efficace  i nostri servizi e per abilitare determinate funzionalità, installiamo sul tuo dispositivo dei piccoli file di testo che si chiamano "cookie". I cookie vengono memorizzati sul tuo dispositivo per essere poi ritrasmessi al Sito alla tua successiva visita.  Un cookie non può richiamare nessun altro dato dal disco fisso dell'utente né trasmettere virus informatici o acquisire indirizzi email. Ogni cookie è unico per il web browser dell'utente.
Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione e a fini pubblicitari. Il sito consente invece l'installazione di cookie da sistemi di terze parti.
Se vuoi saperne di più sull'utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l'uso, leggi interamente questa informativa estesa sull'uso dei cookie.

TIPI DI COOKIE CHE UTILIZZA IL SITO

Cookie indispensabili e funzionali

Questi cookie, definiti "cookie tecnici", sono essenziali al fine di consentire di navigare nel sito ed utilizzare appieno le sue caratteristiche. Senza questi cookie alcuni servizi necessari non possono essere fruiti. Verranno quindi sempre utilizzati e inviati, a meno che l'utente non modifichi le impostazioni nel proprio browser (leggi più avanti tutte le indicazioni su come fare). Navigando su questo sito, accetti di fatto che tali cookie possano essere installati sul tuo dispositivo.
Ai sensi dell'articolo 122, comma 1, del Codice della privacy (nella formulazione vigente a seguito della entrata in vigore del d.lgs.69/2012) i cookies "tecnici" possano essere utilizzati anche in assenza del consenso dell'interessato. L'organismo europeo che riunisce tutte le Autorità Garanti per la privacy dei vari Stati Membri (il c.d. Gruppo "Articolo 29" ) ha chiarito nel Parere 4/2012 (WP194) intitolato "Esenzione dal consenso per l'uso dei cookies" quali sono le tipologie di cookie per i quali non è necessario acquisire il consenso preventivo e informato dell'utente:
1) cookies con dati compilati dall'utente (identificativo di sessione), della durata di una sessione o cookies persistenti limitatamente ad alcune ore in taluni casi;
2) cookies per l'autenticazione, utilizzati ai fini dei servizi autenticati, della durata di una sessione;
3) cookies di sicurezza incentrati sugli utenti, utilizzati per individuare abusi di autenticazione, per una durata persistente limitata;
4) cookies di sessione per lettori multimediali, come i cookies per lettori "flash", della durata di una sessione;
5) cookies di sessione per il bilanciamento del carico, della durata di una sessione;
6) cookies persistenti per la personalizzazione dell'interfaccia utente, della durata di una sessione (o poco più);
7) cookies per la condivisione dei contenuti mediante plug-in sociali di terzi, per membri di una rete sociale che hanno effettuato il login.

Cookie di terze parti

Nel corso della navigazione sul sito potresti ricevere sul tuo dispositivo anche cookie che integrano funzionalità sviluppate da terzi come le icone e le condivisioni dei contenuti sui social network  o l'uso di servizi software di terze parti (come i software che generano le mappe e ulteriori software che offrono dei servizi aggiuntivi). Questi cookie sono inviati da domini di terze parti e da siti partner che offrono le loro funzionalità tra le pagine del sito. In altre parole, detti cookies sono impostati direttamente da gestori di siti web o server diversi dal sito.
Questo tipo di cookie ricadono sotto diretta e esclusiva responsabilità della stessa terza parte.
L'Utente è quindi invitato a consultare le informazioni sulla privacy e sull'utilizzo di cookie di terze parti direttamente sul sito internet dei rispettivi gestori, di seguito elencati.

COME DISABILITARE I COOKIE

Puoi negare il consenso all'utilizzo dei cookie selezionando l'impostazione appropriata sul tuo browser.  
Si forniscono di seguito i link che spiegano come disabilitare i cookie per i browser più diffusi (per altri browser eventualmente utilizzati suggeriamo di cercare questa opzione nell'help del software).
Internet Explorer, Google Chrome, Mozilla Firefox, Opera, Apple Safari 

Per cancellare cookie già memorizzati sul dispositivo

Anche se viene revocata l'autorizzazione all'utilizzo di cookie di terze parti, prima di tale revoca i cookie potrebbero essere stati memorizzati sul dispositivo dell'utente. Per motivi tecnici non è possibile cancellare tali cookie, tuttavia il browser dell'utente consente la loro eliminazione tra le impostazioni sulla privacy. Le opzioni del browser contengono infatti l'opzione 'Cancella dati di navigazione' che può essere utilizzata per eliminare i cookies, dati di siti e plug-in.